Il cacciatore di aquiloni

Il cacciatore di aquiloni
Secondo lo standard ISO 9000, il regista di questo film, Marc Foster, è il metro di paragone per la mediocrità.
Anche se da un certo punto di vista ha realizzato un’operazione difficile: ha trasformato un bellissimo e avvincente libro in un racconto piatto e privo di qualunque pathos. In chi ha letto il libro la pellicola suscita un horror vacui, e una serie di domande come: perchè ha fatto questo? e quello? e perchè questo personaggio è così? E perchè questa scena insignificante dura così tanto? Ecc…
In chi non l’ha letto si limita a infondere con leggerezza la mediocrità patetica che ne traspira.
Consigliato a chi legge Oriana Fallaci.
Sconsigliato un po’ in generale.

Annunci

~ di giansignoremerendini su luglio 8, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: